Storia della Valfurva

La verde Valfurva si inoltra per 25 chilometri nel cuore del Gruppo Ortles-Cevedale; attraversata dalla Statale 300 del Gavia, che fin da tempi remoti rivestì notevole importanza per i traffici commerciali per mezzo del Passo del Gavia.

Anticamente la valle fu sfruttata con i pascoli e l’alpeggio. Probabilmente i primi uomini a popolarla furono i Liguri, ai quali si unirono tribù di origine Camuna. I passi della vallata erano già conosciuti e attraversati durante l’età del bronzo.
La tradizione popolare vuole che nel 493, sotto il dominio di Teodorico, sia stata eretta la chiesa della Santissima Trinità di Tregna, in località Teregua.

Il comune di Valfurva, prima unito a Bormio, naque nel 1816 con una delibera del Congresso di Vienna. Ampliato nel 1821 con l’annessione di San Antonio e Madonna dei Monti, è infine apparso nel 1866 nell’elenco ufficiale dello Stato Italiano.

Condividi